Segreteria: (0376) 223675

DEPOSITO RICEVUTE DI AVVENUTA NOTIFICA IN CONSOLLE

Al fine di dimostrare l’avvenuta notifica via pec degli atti estratti da consolle (es: notifica del decreto ingiuntivo al fine di ottenere l’esecutorietà; notifica dell’atto di citazione; ecc.), è necessario depositare le pec di avvenuta accettazione dal server e di avvenuta consegna al destinatario, nel loro formato originale (e non la scansione della stampa).

Tale procedura, analogamente a quella relativa al deposito di qualsiasi altro documento, deve avvenire a mezzo atto/nota di deposito (che costituisce l’atto principale), ed importando in consolle direttamente i due file relativi alle pec di accettazione e consegna.

A tal fine si suggerisce di salvare (mediante esportazione del messaggio, o semplicemente trascinandolo) le pec nella cartella relativa alla posizione del cliente, o in altra cartella di facile accesso, così da poterle individuare al momento dell’importazione come allegato alla nota di deposito.

Le pec depositate dovranno permettere l’apertura e la lettura di tutti gli atti notificati (es: ricorso, decreto, relata di notifica).

Si ricorda da ultimo che la stampa della ricevuta della pec, non costituisce prova della avvenuta notifica.

Cordiali saluti.

Il Presidente
F.to Avv. Paolo Trombini